Caricamento in corso.....

Dorgali

  • ProvinciaNU
  • Sito Comune
  • Cod. Postale08022
  • Abitanti0
  • Altitudine0 m s.l.m.
Dorgali villaggio tiscali Tra il mare e i monti, è il giusto epitaffio per annunciare Dorgali, uno dei simboli dell'intraprendenza turistica di questi popoli. Con un territorio vario e ricco di bellezze naturali il comune, che conta meno di 10.000 abitanti, è riuscito a conquistare una posizione importante nel panorama turistico isolano, sia grazie alla sua frazione marittima, Cala Gonone, che alla sua posizione strategica per raggiungere meraviglie naturali come la Gola di Su Gorroppu, la Grotta del Bue Marino. Tra i panorami più belli del supramonte Il paesino è tagliato quasi interamente da via Lamarmora, ricca di piccole botteghe ed in cui sorge il museo archeologico, con reperti nuragici, fenici, romani, altomedioevali e altri recuperati dagli scavi nei siti della zona. L'artigianato locale è vario e ricco di antiche tecniche produttive. I coloratissimi tappeti, spesso, vengono ancora tessuti in telai di legno; è possibile trovare gli zaini in vitello o in capretto. Dorgali gola di gorroppu Gli orefici sono dei veri maestri della filigrana, tecnica con cui si riduce l'oro a sottilissimi filamenti; il manufatto più famoso prodotto con questa tecnica è sicuramente la fede nuziale sarda, anche se negli ultimi anni c'è stata una riscoperta dei bottoni del costume tradizionale, divenuti un pregiato prodotto da combinare con i capi della moda attuale. L'aspetto urbano è ancora quello antico, con case basse che si sviluppano al massimo su due piani, con vie irte e strette, tutto fatto a misura d'uomo. Nella storia recente Dorgali è stata la patria del famoso bandito Berrina, il romanzo Caccia Grossa di Giulio Bechi, descrive il paese in quegli anni bui, con toni un pò duri ma molto realistici. Dorgali domus de janas In una traversa di via Vittorio Emanuele si erge S. Caterina, al suo interno è conservato un altare di legno del XVII secolo di pregevole fattura. Dello stesso secolo sono le chiese campestri, caratterizzate da un'architettura austera ed un ubicazione da favola, nella splendida cornice del Supramonte dorgalese. Sono pressoché abbandonate durante tutto l'anno, tranne durante la festa al santo a cui sono dedicate, in cui si ha una vera e propria esplosione di vita.

Informazioni utili

  • Assessorato al Turismo: Viale Umberto 37 08022 Dorgali ( 39)0784.927236
  • Ufficio Informazioni Turistiche: Via Lamarmora 08022 Dorgali ( 39)0784.96243

Galleria fotografica

#Eventi

#Aziende

#Itinerari

Metti in evidenza il tuo Evento

Metti in evidenaza il tuo evento e raggiungi migliaia di utenti. Scopri le offerte a te riservate.

Offerte per gli eventi

Metti in evidenza la tua Impresa

Hai una azienda? Noi possiamo darti visibilità. Controlla le promozioni che ti abbiamo riservato. Clicca sul bottone qua sotto.

Offerte per le imprese

Contribuisci anche tu

Crea anche tu nuovi contenuti per SardegnaEventi24.it ed entra a far parte della community!

Segnala un evento

Scrivi un articolo

Diventa reporter

#Community

Classifica per eventi e articoli inseriti, visualizzazioni e condivisioni

I più popolari della settimana

Eventi visti: 13073
Notizie viste: 7789
Eventi visti: 7307
Notizie viste: 0
Eventi visti: 5926
Notizie viste: 172
Eventi visti: 4317
Notizie viste: 563
Eventi visti: 2927
Notizie viste: 177

I più attivi della settimana

Eventi inseriti: 13
Notizie inserite: 0
Eventi inseriti: 7
Notizie inserite: 3
Eventi inseriti: 2
Notizie inserite: 0
Eventi inseriti: 2
Notizie inserite: 0
Eventi inseriti: 2
Notizie inserite: 0