Locadina Tessingiu

Sino al 21 agosto 2022 si rinnova Tessingiu, ossia l’appuntamento con la classica mostra dell’artigianato, promossa dal Comune di Samugheo in collaborazione con la Pro Loco, arricchita da eventi che esaltano il paese di Samugheo come meta imprescindibile degli appuntamenti estivi per l’artigianato e l’arte in Sardegna.

Per approfondire la tematica sulle sperimentazioni, e il processo realizzativo, al MURATS_Museo Unico Regionale dell’Arte Tessile Sarda, si potrà visitare la mostra DESIGNERS, appuntamento dedicato al design sardo. Un legame, quello tra TESSINGIU e MURATS, che porta ad approfondire, studiare, indagare e promuovere i vari aspetti e le molteplici declinazioni delrapporto tra artigianato e arte attraverso l’organizzazione di eventi visibili per tutto l’anno (prorogata al 28 agosto).

L’inaugurazione sabato 30 luglio alle 19, nella Ex Cantina Sociale, alla presenza del sindaco Basilio Patta, del vicesindaco e assessore alle attività produttive, Luigi Todde, dell’assessora alla Cultura Elisabetta Sanna, del direttore artistico Baingio Cuccu e degli artigiani,

Sarà possibile vedere, e comprare, i manufatti di circa 60 artigiani selezionati tra i migliori creativi isolanicon nuovo allestimento realizzato nella storica struttura risultato di un recuperata da alcuni anni.In questi spazi si svilupperà un racconto sulla manifattura che associa i maestri del tessile e delvetro, del legno e della pelle, della ceramica e del ferro, della pietra e dell’oro, del sughero e del rame.

Tessingiu rinnova l’appuntamento storico nel paese della tessitura e della produzione tessile per eccellenza qual è Samugheo, una produzione che si allarga anche a quella del vetro, ferro, legno, dove la cultura artigianale si sposa perfettamente alle pretese di un turismo sostenibile e di qualità, con la possibilità di vedere dal vivo i laboratori artigianali e conoscere le persone che creano questimeravigliosi manufatti. Un paese che produce artigianato tutto l’anno e che con l’appuntamentoannuale della mostra dell’artigianato offre la possibilità di un confronto con le migliori produzionire gionali.

Quest’anno, inoltre, verrà presentato ArtiJanus/ArtiJanas, il progetto sperimentale di cultura del design e dell’artigianato.Un altro grande appuntamento dell’estate samughese e isolana, previsto e organizzato inoccasione dell’inaugurazione di Tessingiu, è la “Rassegna delle maschere della Sardegna”, lastraordinaria manifestazione che prenderà avvio a partire dalle 21,30 e percorrerà le vie del centrodel paese fino ad arrivare all’Ex Cantina sociale sede della mostra dell’artigianato. Alla sfilata parteciperanno undici gruppi sardi e internazionali per poi proseguire i festeggiamenti con canti eballi in piazza.

Ancora, presso il Museo MURATS si potrà visitare la mostra DESIGNERS_Idee e progetti pel’artigianato sardo. La mostra, curata da Baingio Cuccu e Anna Rita Punzo, raccoglie i trattiaffioranti dal fertile terreno creativo dell’odierno artigianato sardo e disvela il processo gestazionale che conduce dal concepimento dell’idea alla realizzazione del corpo tangibile; bozze,disegni, progetti preparatori e prototipi raccontano genesi, ispirazioni, implicazioni emozionali, aspetti tecnici e teorici che tracciano solchi di carattere materico, tipologico, stilistico eiconografico/decorativo.

L’edizione 2022 è il primo atto di un evento con cadenza biennale che trae dalla natura stessa del Museo MURATS, scrigno e custode dell’antico pensare-fare regionale,l’essenza di un progetto che intende indagare le energie innovative e rinnovative del patrimonio manifatturiero contemporaneo attraverso lo sguardo dei designers che, riprendendo le parole di Walter Benjamin, hanno saputo tradurre la trama del passato nell’ordito del presente e alcontempo esprimere attraverso le proprie ricerche e sperimentazioni una sintesi della società odierna e delle complesse dinamiche che la animano. I designers in mostra: Stefano Asili, BAM Design, Silvio Betterelli, Giorgia Bistrusso, Giorgia Cadeddu, Antonello Cuccu, Mara Damiani, Fabrizio Felici, Caterina Frongia, Paulina Herrera Letelier, Roberta Liscia, Marco Loi,Maestrodascia, Alberto Olmo, Piero Angelo Orecchioni, Miriam Orrù, Barbara Pala, Giorgios Papaevangeliu, Gian Giuseppe Pisuttu, Silvana Sanna, Chiara Secchi, Ceramiche Terrapintada, Gavino Sanna, Eleonora Todde.

Il mese di agosto sarà ricco di eventi, tra i quali il “Festival di Tessingiu” con convegni, presentazioni di libri e laboratori per bambini che arricchiranno ancora di più le proposte di intrattenimento eofferta culturale per i visitatori che decideranno di venire a Samugheo.

Il programma del 5 agosto:

Ore 10 MURATS: “In telargiu cun sa maista” esemplificazione di tessitura con Maria Elena Sanna
Ore 17 MURATS: laboratorio per bambini al MURATS “Putzigheddu e il furto dei colori” (3-5 anni, prenotazione al MURATS, 0783 631052 dal martedì alla domenica10-13, 17-20
Ore 21,30 Casa Serra: Andrea Tramonte-Presentazione rivista Lollove. Nella serata sarà possibiledegustare dei vini locali.

Il programma del 6 agosto:

Ore 9 MURATS: Convegno “La tessitura a Samugheo e in Sardegna”. Interverranno: Basilio Patta – Sindaco di Samugheo, Baingio Cuccu – Direttore MURATS, ElisabettaSanna – Assessora cultura Samugheo – Elisabetta Cau – autrice del libro “MostrArt”, Franca RosaContu – ISRE, Marco Franceschi – Segretario generale Confartigianato Oristano – Rappresentanteprogetto Artijanus/Artijanas promosso dalla Fondazione di Sardegna
Ore 18 MURATS: presentazione tesi di laurea di Maria Antonietta Mura “Arte, tessile e fibra.Lo sviluppo della fiber art in Sardegna tra tradizione e sperimentazioni innovative”.
Ore 21.30-Casa Serra: presentazione del documentario “Samugheo. L’arte della tessitura” di MaurizioGirau, 1993, in collaborazione con Società Umanitaria-Cineteca Sarda.

Il programma del 7 agosto
Ore 10 MURATS: Laboratorio sulla tessitura per bambini “La Tela di Murats” (5-10 anni): per 20 bambini su prenotazione chiamando al MURATS, 0783 631052 dal martedì alla domenica 10-13,17-20
Ore 18.00 MURATS: presentazione delle tesi di laurea di Alice Salaris: “L’arte Tessile di Samugheo”e di Sonia Paradell Roig: “Riflessi. L’arte tessile tradizionale della Sardegna”
Ore 21.30-Casa Serra: presentazione libro “Simbolica Tessile” di Don Gianfranco Cascioni e Carlo Sanna. Saranno presenti gli autori. La presentazione dell’opera sarà accompagnata dell’esposizione dei manufatti della collezione “Simbolica Tessile”. A seguire serata musicale con Emanuele Marras.
Dal 30 luglio al 21 agosto sarà possibile visitare la mostra “Irisero e oe”, curata dalla Ludoteca Comunale e allestita in piazza Sedda.

ORARI E BIBLIETTO UNICO. Le mostre potranno essere visitate tutti i giorni, al mattino dalle 10 alle 13:30 e al pomeriggio dalle 15:30 alle 20:30. Esiste un biglietto unico per visitare l’Ex Cantina e il Museo MURATS.

Share via
Copy link
Powered by Social Snap