Italia Eventi 24
LinguaIT
MONUMENTI APERTI 2022 A OSSI
Dal 04/06/2022 al 05/06/2022

Metti in evidenza il tuo evento

Ossi Mesu e montes
© Monumenti aperti


La XXVI edizione di Monumenti Aperti, curata e coordinata dall’associazione Imago Mundi OdV, prosegue sabato 4 e domenica 5 gugno a Ossi, che partecipa per il secondo anno consecutivo alla manifestazione e dove grazie alla volontà e l’impegno dell’amministrazione comunale e alla passione dei volontari, si potranno visitare sei monumenti.

I monumenti saranno visitabili gratuitamente sabato 4 giugno dalle 16 alle 19 e domenica 5 giugno dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19. Negli stessi giorni saranno aperti i monumenti anche a Assemini, Elmas, Gavoi, Neoneli, Sardara, Uta e Villaputzu.

Con queste parole il sindaco Pasquale Lubino da il benvenuto ai visitatori: Conoscere sé stessi significa conoscere la storia, ritornare indietro nel tempo e immaginarsi in un passato lontano. Aiuta ad arricchire quel senso di appartenenza che ad un certo punto della vita, tutti, sentiamo l’esigenza di avere. La cultura e la tradizione si presentano, infatti, come carta d’identità che fonda le proprie radici nella sua terra e decide di amarla e proteggerla sempre.

Con la seconda edizione di Monumenti Aperti il Comune di Ossi mette a disposizione il patrimonio storico culturale del paese, coinvolgendo gli studenti e le associazioni locali impegnati come guide nei percorsi itineranti verso le bellezze storiche, architettoniche, artistiche e ambientali, affinché segni e testimonianze si presentino come traccia di vita, ma anche di grande attrazione turistica.

Sono visitabili 6 monumenti con 3 novità rispetto alla prima edizione: Necropoli di Noeddale, situata a poca distanza dal centro abitato, è costituita da sei ipogei, tre dei quali scavati su un tavolato calcareo lievemente inclinato, uno su una bassa parete sottostante e altri due su fronte di roccia più alta. Due ipogei sono preceduti da brevi dromoi e tre Domus riproducono caratteri architettonici mutuati dalle abitazioni civili. La scoperta nel 1955 della Tomba della Casa, che consta di 11 vani, ha costituito una tappa fondamentale: in questo ipogeo è rappresentata la capanna di pianta rettangolare, una tipologia che, a differenza di quelle circolari, è meno conosciuta.

La Necropoli di Mesu e’ Montes, sorge a circa otto Km dal centro abitato di Ossi sulla SP 97 (strada per Florinas) e si compone di 18 Domus de Janas, tutte pluricellulari, separate in due ali da un sentiero. Sono state scavate e utilizzate a partire dal III millennio a.C, dal Neolitico fino all’età del Bronzo.Sette tombe riproducono con particolare efficacia le particolarità strutturali delle abitazioni nuragiche (soffitti a spiovente, cornici, pannelli e lesene, falsa porta), altre mostrano una trasformazione verso il profilo delle tombe dei Giganti, con stele centinata scolpita nella roccia all’ingresso. Dal punto di vista decorativo, nella necropoli di Mesu’ e Montes, si trovano esempi di eccezionale valore ed è presente un unicum nel territorio: il focolare scolpito al centro del pavimento della cella principale della tomba II.

La terza novità è il Parco di Molineddu, creato dal pittore Bruno Petretto, originario di Giave, nella sua abitazione. Il nome viene preso proprio dalla località di campagna che si trova tra il bastione del Chighizzu e il torrione di Sa Rocca Entosa. Si estende per circa 3 ettari e venne creato più di 20 anni fa con la collaborazione di altri artisti. Al suo interno possiamo trovare: sculture in pietra, realizzate dai massi caduti durante una frana; sculture in ceramica e metallo; dipinti e fotografie; una particolare galleria a cielo aperto in mezzo alla natura. Sculture di arte contemporanea. Le opere più importanti da visitare sono: La casa sull’albero; Il ponte tibetano; Il piccolo torrente con panchina per la visione del panorama; La casa realizzata nella roccia; Il tavolo apparecchiato per il tè che ricorda il film “Alice nel paese delle Meraviglie” e altre importanti.

Questi gli altri 3 monumenti aperti: la domus de janas di Littos Longos che si presenta come un dromos trapezoidale, comunicante con un padiglione che porta alla cella e al vano centrale dove si accede agli altri ambienti, al suo interno delle corna taurine danno valenza artistica all’ambiente, il Palazzo baronale sede del museo etnografico originario del ‘600, appartenente alla famiglia Guyò e successivamente divenne casa parrocchiale del rettore Don Beniamino Sole, noto babbai ‘e sole; e infine il Nuraghe “Sa Mandra ‘e Sa Jua” che è composto da una torre centrale più̀ antica, edificata tra il 1400 e io 1300 a.C. Ai lati della torre vennero costruite due torri più̀ piccole, delimitate da un piccolo cortile. La parte più̀ importante si trova a circa trenta metri dal nuraghe: cinque capanne articolate in più̀ vani, raccordati in uno spazio centrale. Uno di questi è denominato casa del pane ed è un piccolo ambiente circolare, circondato da sedili e vasche rettangolari in cui è presente un forno adiacente alla rotonda che in origine doveva essere coperto da un tetto conico.

Per domenica 5 giugno sono previsti gratuitamente due servizi navetta per la visita del Nuraghe di Sa Mandra ‘e sa Giua e della Necropoli di Mesu ‘e Montes. Prenotazioni scuolabus al n. +39 345 432 6554 – fino a un max di 28 posti. Partenza dall’infopoint di p.zza Gramsci: 1° turno dalle 10 alle 13; 2° turno dalle 16 alle 19. Sono previsti anche degli eventi speciali: sabato un aperitivo, un concerto e inoltre la possibilità di pranzare, domenica, previa prenotazione, nel parco di Fundone. Per tutte le informazioni dettagliate su disposizioni, orari e iniziative speciali consultare la brochure e il sito https://monumentiaperti.com/it/ nella pagina dedicata al comune.

 

Scopri l’intera manifestazione e il video:

IL (NOSTRO) BELLO? TORNA MONUMENTI APERTI

SardegnaEventi24.it

SardegnaEventi24.it

401 eventi pubblicati

55 notizie pubblicate

0 aziende pubblicate

Meteo Ossi

Tutto il giorno Sereno
Giovedi
Tutto il giorno Sereno
Min.20 °C
Max.29 °C
Durante la prima parte della giornata Sereno tendente nella seconda parte della giornata Coperto
Venerdì
19 / 32 °C
Tutto il giorno Sereno
Sabato
19 / 32 °C
Tutto il giorno Sereno
Domenica
18 / 31 °C
Durante la prima parte della giornata Sereno tendente nella seconda parte della giornata Coperto con piogge moderate
Lunedì
19 / 31 °C
Tutto il giorno Sereno
Martedì
20 / 32 °C
Tutto il giorno Sereno
Mercoledì
20 / 32 °C
Il Meteo.net

# Altri Eventi

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • Google+
  • Youtube
  • Feed

TERRA DE PUNT SRL P.IVA 03794090922

Numero REA: 298042 - Iscrizione ROC: n. 32207

SARDEGNAEVENTI24 è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Sassari n. 1/2018

Sede Legale: Via Anglona 7, 09121 Cagliari

Sede Operativa: Viale Trento 15, 09123 Cagliari

X
en Englishfr Françaisde Deutschit Italianopt Portuguêses Español