Italia Eventi 24
LinguaIT
Monumenti Aperti 2022 a Padria
Dal 07/05/2022 al 08/05/2022

Metti in evidenza il tuo evento


Padria Nurghe Longu
© cs


Sabato 14 e domenica 15 maggio Monumenti Aperti si ferma anche a Padria, per la ottava edizione locale, dove grazie alla volontà e l’impegno dell’amministrazione comunale e alla passione dei volontari, si potranno visitare 8 monumenti. Era in programma la settimana precedente ma è stata rimandata, a causa del meteo, al week end successivo, quando saranno aperti i monumenti anche a Carbonia che ha già preso parte alla manifestazione per ben 15 edizioni, a Dorgali (per la prima volta) e ad Alghero, Monserrato, Oristano, Ovodda, Pula, Serramanna, Villanovafranca.

Con queste parole il sindaco Alessandro Mura e l’assessora alla Cultura Pangela Dettori presentano l’appuntamento con Monumenti Aperti: che dà al nostro paese l’opportunità di promuovere i numerosi ed affascinanti siti archeologici, i beni culturali ed artistici e di rafforzare il senso identitario e di appartenenza, qualità che appartengono da sempre alla nostra comunità e che i nostri avi, insieme alla determinazione e al coraggio, ci hanno trasmesso. Il nostro territorio ha un patrimonio di cui non conosciamo integralmente il valore. L’esigenza è quella di far assumere alla nostra comunità la consapevolezza di questa immensa ricchezza, di riscoprire le proprie tradizioni e riconoscersi nelle proprie radici, con una conoscenza non solo teorica ma appresa sul campo, per poter raccontare a tutti i visitatori le nostre bellezze.

Questi gli otto monumenti aperti: il Nuraghe Longu posto in una posizione dominante rispetto all’intero territorio, costruito con blocchi di basalto appena sbozzati con pianta bilobata integrata da un rinforzo perimetrale formato da un consistente muro che raccorda le due torrette periferiche. Questi particolari, confermano l’ipotesi secondo la quale la struttura mono torre originaria del Nuraghe sia stata rielaborata per essere destinata ad un preciso compito militare per una complessiva strategia difensiva della zona.

Il Complesso Archeologico di Palattu, un insediamento ubicato ai margini del centro urbano, sul colle di San Paolo, con mura megalitiche di età repubblicana in cui le indagini stratigrafiche hanno permesso il recupero di materiali che coprono un arco cronologico tra il VI sec. a.C. e il primo sec. d.C.; ha avuto un utilizzo ininterrotto fino all’età post medievale quando con la costruzione del Palazzo Baronale, ha svolto funzione di fondazione per il muro di cinta della casaforte.

Tre invece le chiese: la Chiesa Parrocchiale di Santa Giulia realizzata in stile gotico-aragonese; la Chiesa di Santa Croce costruita su strutture risalenti al periodo bizantino, ma poi ampliata nel 1543, per iniziativa della Confraternita di Santa Croce, come indicato da un’iscrizione sulla facciata. Si presume che sia stata realizzata in due tempi: dapprima la navata principale, successivamente la parte che forma il presbiterio e che ospita l’altare; infine, dopo essere stata recentemente restaurata e riaperta al culto sarà visitabile la Chiesa di San Giuseppe: la tipologia dell’edificio, le sue ridotte dimensioni, la modestia del prospetto a capanna, la configurazione planimetrica a navata unica con abside posteriore molto semplice, l’uso di murature “povere”, costruite in pietra lavica e malta, inducono a pensare ad una chiesa campestre costruita ai confini dell’abitato in epoca precedente a quella del convento francescano.

Il Convento Francescano, realizzato per volontà della contessa Isabella de Ferrera, dedicato alla SS Vergine d’Itria fino alla prima metà del secolo XVII e successivamente intitolato all’omonima chiesa Santa Maria degli Angeli. Nei locali del convento è allestita la Mostra di Ornamenti sacri con arredi, paramenti e prestigiosi argenti sacri appartenenti alla Chiesa parrocchiale di Santa Giulia. Tra i più significativi troviamo un parato liturgico in seta bianca e una pianeta in seta rossa ricamata in argento.

Di grande interesse anche il Museo Civico Archeologico, ospitato nei locali dell’ex Monte Granatico, ricco di reperti prevalentemente di età punica e romana tra i quali si possono ammirare la copia della Navicella del Re Sole rinvenuta nell’area di San Giuseppe e la copia del Trofeo di Spade Votive, unico nel suo genere, con l’insegna dedicata alla magia della caccia.

I monumenti saranno visitabili gratuitamente sabato dalle ore 15:30 alle ore 19 e domenica dalle ore 10 alle ore 19 (con interruzione delle visite dalle 12,30 alle 14,30).

 

Scopri l’intera manifestazione e il video:

IL (NOSTRO) BELLO? TORNA MONUMENTI APERTI

MONUMENTI APERTI A DORGALI

MONUMENTI APERTI A CARBONIA


Organizzazione

Sito Web

Redazione SardegnaEventi24.it

Redazione SardegnaEventi24.it

2312 eventi pubblicati

786 notizie pubblicate

0 aziende pubblicate

Meteo Padria

Durante la prima parte della giornata Nubi sparse con scrosci temporaleschi tendente nella seconda parte della giornata Coperto con piogge moderate
Sabato
Durante la prima parte della giornata Nubi sparse con scrosci temporaleschi tendente nella seconda parte della giornata Coperto con piogge moderate
Min.16 °C
Max.31 °C
Tutto il giorno Sereno
Domenica
16 / 24 °C
Tutto il giorno Sereno
Lunedì
16 / 29 °C
Tutto il giorno Sereno
Martedì
16 / 31 °C
Tutto il giorno Sereno
Mercoledì
19 / 37 °C
Tutto il giorno Sereno
Giovedi
24 / 39 °C
Tutto il giorno Sereno
Venerdì
22 / 39 °C
Il Meteo.net

# Altri Eventi

dal 11/03/2022 al 12/06/2022
Cagliari
dal 28/05/2022 al 29/05/2022
Muravera
dal 28/05/2022 al 29/05/2022
Tuili
dal 09/06/2021 al 12/06/2022
Cagliari
dal 14/12/2021 al 14/06/2022
Cagliari
dal 28/05/2022 al 29/05/2022
Assemini
dal 28/05/2022 al 29/05/2022
Monastir
dal 28/05/2022 al 29/05/2022
Sanluri
  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • Google+
  • Youtube
  • Feed

TERRA DE PUNT SRL P.IVA 03794090922

Numero REA: 298042 - Iscrizione ROC: n. 32207

SARDEGNAEVENTI24 è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Sassari n. 1/2018

Sede Legale: Via Anglona 7, 09121 Cagliari

Sede Operativa: Viale Trento 15, 09123 Cagliari

X
en Englishfr Françaisde Deutschit Italianopt Portuguêses Español