Italia Eventi 24
LinguaIT
Per la rassegna M’illumino di prosa va in scena a Cagliari “Lo zoo di vetro”
Dramma moderno sulla storia di una famiglia dopo l'abbandono del padre e marito
Dal 27/02/2013 al 03/03/2013

Metti in evidenza il tuo evento

CAGLIARI – Teatro Massimo
27 febbraio – 3 marzo 2013
mercoledì 27 febbraio2013 – ore 20.45 / Turno A
giovedì 28 febbraio 2013 – ore 20.45 / Turno B
venerdì 1 marzo 2013 – ore 20.45 / Turno C
sabato 2 marzo 2013 – ore 20.45 / Turno D
domenica 3 marzo 2013 – ore 19.00 / Turno E
Dramma moderno sulla storia di una famiglia dopo l’abbandono del padre e marito,“Lo zoo di vetro” di Tennessee Williams – in cartellone da mercoledì 27 febbraio alle 20.45 al Teatro Massimo di Cagliari nell’allestimento di Progetto U.R.T./ Compagnia Jurij Ferrini,per M’Illumino di Prosa/ la Stagione del CeDAC – è un classico del Novecento,portato più volte sul grande e sul piccolo schermo e rappresentato innumerevoli volte sulla scena.

Fotografia di tre solitudini tra amarezza e rimpianto,desiderio di fuga e affetti,sullo sfondo dell’America del Sud,lo spettacolo descrive fragilità e sogni,ferite e (dis)illusioni di fratello e sorella e della loro madre,in un intrigante,privato e svelante teatro della memoria
Il fascino dell’America,terra di infinite opportunità e innumerevoli contraddizioni ne “Lo zoo di vetro” di Tennessee Williams,un testo emblematico del XX secolo che ritorna nell’Isola nella mise en scène di Progetto U.R.T./ Compagnia Jurij Ferrini da mercoledì 27 febbraio fino a domenica 3 marzo (da mercoledì a sabato alle 20.45,la domenica alle 19) al Teatro Massimo di Cagliari sotto le insegne del CeDAC per M’Illumino di Prosa/ la Stagione 2012-13,nell’ambito del XXXIII Circuito Teatrale Regionale Sardo.

Nel cast,accanto a Jurij Ferrini,che firma anche la regia,e interpreta il doppio ruolo di Tom e Jim, le attrici Alessandra Frabetti (Amanda) e Isabella Macchi (Laura).

Ritratto di una famiglia spezzata,all’ombra della Recessione,con una madre e i suoi due figli impegnati nella difficile arte della sopravvivenza dopo l’abbandono del rispettivo marito e padre,la pièce del drammaturgo statunitense racconta delle ambizioni e aspirazioni del giovane Tom costretto a scegliere tra il proprio destino,e la sua ansia di libertà,e il profondo affetto che lo unisce alla sorella Laura,prigioniera della propria fragilità,quasi fosse anch’essa una statuina di vetro del suo “zoo”.

Il legame tra i due fratelli,rafforzatosi quasi a colmare il vuoto lasciato dalla figura paterna,e il sentimento di protezione che prova verso quella creatura così delicata e introversa,che pare vivere in un suo mondo fantastico,impedisce al ragazzo di spiccare il volo: la psiche di Laura,ancor più che il suo aspetto,risente di una lieve menomazione fisica che l’ha spinta a chiudersi ancor più in se stessa,come per sottrarsi al dolore e alla crudeltà della vita.

Tuttavia Amanda,la madre,perduta nei rimpianti del passato e nei labirinti della memoria,non rinuncia a sperare in una sorta di riscatto per la figlia,magari attraverso un matrimonio,alimentando così sogni e speranze (forse) irrealizzabili.

La struggente malinconia di un blues sembra accompagnare la vicenda che riaffiora dai ricordi del protagonista,ardente di vita e però frenato dall’esigenza di non ferire la sorella,e non lasciarla alla sua solitudine dopo un nuovo abbandono,insieme a una madre in balìa di antichi fantasmi,glorie e fasti del passato e dell’urgenza di conservare,oltre la decadenza e lo sfacelo,almeno le apparenze del decoro e del prestigio sociale.

Nell’attenta ricostruzione delle dinamiche,dei comportamenti,degli atteggiamenti è svelata tutta l’ambiguità dei rapporti,tra possessività e rifiuto,abnegazione e sacrificio ma anche muta preghiera,in una coralità di voci che son l’una di contrappunto all’altra,a comporre il vago affresco di una varia,e variamente infelice ma pure solare,coraggiosa umanità.

“Lo zoo di vetro” mostra l’intrecciarsi di tre solitudini,tra immedicabili ferite dell’anima – e dell’orgoglio – in un presente che si consuma tra il peso del passato e la negazione del futuro,sul filo della nostalgia e cullato dalla nebbia dei sogni finché l’ennesimo litigio romperà quel precario equilibrio,mandando in frantumi le illusioni per mostrare il volto,amaro,della verità. E l’aroma salso dell’oceano,il profilo di una nave segnano l’ora del distacco,il possibile inizio di una nuova vita.

“Lo zoo di vetro” (The Glass Menagerie) consacrò il talento di drammaturgo di Tennessee Williams (al secolo Thomas Lanier Williams),dando il via a una serie di successi – sul palcoscenico ma anche sul grande e sul piccolo schermo – da “Un tram che si chiama desiderio” (indimenticabile il film di Elia Kazan,con Vivian Leigh e Marlon Brando) a “La gatta sul tetto che scotta” e “Improvvisamente l’estate scorsa”,fino a “La dolce ala della giovinezza” e “La notte dell’iguana”.

Su quest’opera,in cui si respira l’atmosfera della Grande Depressione,incombe il sentimento della fine inevitabile di ogni (illusoria) felicità,la consapevolezza della perdita,della rinuncia a inarrivabili ideali per ritrovare infine,nella fatica e nell’impegno quotidiano,nelll’infinito tra cielo e mare,se stessi e la propria vera natura. La sofferenza è forse la chiave per una più acuta comprensione dell’universo,l’indispensabile passaggio di una catarsi. Tragica. Ma inevitabile.

“Lo zoo di vetro” viene presentato per gentile concessione
della University of the South,Sewance,Tennessee
con
Jurij Ferrini (Tom/ Jim)
Alessandra Frabetti (Amanda)
Isabella Macchi (Laura)
aiuto regia Wilma Sciutto
assistente alla regia Anna Scola
costruzione scenica Giuliano Ferrini – Roberto Minetti
regia Jurij Ferrini

Organizzazione

cedac.uffstampa@gmail.com
328.6923069

AnnaBrotzu CeDAC

73 eventi pubblicati

0 notizie pubblicate

0 aziende pubblicate

Meteo

Min. °C
Max. °C
/ °C
/ °C
/ °C
/ °C
/ °C
/ °C
Il Meteo.net

# Altri Eventi

09/07/2019
Cagliari
30/06/2019
Orgosolo
dal 17/05/2019 al 06/07/2019
Cagliari
dal 11/06/2019 al 30/07/2019
Cagliari
dal 02/06/2019 al 29/06/2019
Cagliari
  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • Google+
  • Youtube
  • Feed

TERRA DE PUNT SRL P.IVA 03794090922

Numero REA: 298042 - Iscrizione ROC: n. 32207

SARDEGNAEVENTI24 è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Sassari n. 1/2018

Sede Legale: Via Anglona 7, 09121 Cagliari

Sede Operativa: Viale Trento 15, 09123 Cagliari

X
en Englishfr Françaisde Deutschit Italianopt Portuguêses Español