Italia Eventi 24
LinguaIT
A Neoneli si ragiona “Intorno al futuro” con il Festival Licanìas
Appuntamento dal 27 al 30 agosto con letteratura, arte e musica

Tra gli ospiti: Giobbe Covatta, Valeria Parrella, Stefano Boeri, Roberto Cotroneo. Il sindaco, Salvatore Cau: «Il volontariato non è più sufficiente, per il futuro servono risorse finanziarie, logistiche e umane»

Quattro giorni di incontri letterari, arte e musica con un obiettivo: ragionare “Intorno al futuro” usando l’ago delle parole e il filo della creatività. Per unire ciò che solo a una lettura semplicistica e distratta appare lontano: città e paesi, centri e periferie.

Si presenta con quest’ambizione Licanìas, festival di parole, arti e paesaggi in programma a Neoneli da giovedì 27 a domenica 30 agosto sotto la direzione artistica di Alessandro Marongiu. A far da cornice numerosi laboratori creativi dedicati ai bambini.

Domenica 23 agosto, anteprima di rilievo: alle 18.30 si terrà nella “Sala Corrale” l’inaugurazione della mostra “PRESAGI. Proiezioni dal futuro”.  Il progetto, curato da Anna Rita Punzo, coinvolge 20 artisti del panorama regionale contemporaneo, invitati a definire i tratti della propria personale interpretazione e riflessione sul domani.

Il tema di quest’anno è la prosecuzione del percorso intrapreso nel 2019 quando l’argomento principale era le “Mutazioni”. Anche per questa quinta edizione, Licanìas propone un calendario molto ricco e tantissimi ospiti di spessore: da Giobbe Covatta a Valeria Parrella, da Roberto Cotroneo a Stefano Boeri sino a Luca Telese e Gianni Biondillo. Con in più un rigido protocollo di sicurezza anti Covid-19.

Miracolo, nemmeno tanto piccolo, per una comunità di appena 650 abitanti che riesce a organizzare quest’appuntamento di eccezionale rilevanza grazie allo sforzo di tantissimi volontari e nonostante le poche risorse finanziarie a disposizione. Per il futuro però occorre dotarsi di strumenti aggiuntivi, come sottolinea il sindaco di Neoneli, Salvatore Cau: «Licanìas è motivo di orgoglio e di soddisfazione ma per assecondarne la crescita costante servono risorse umane, finanziarie e logistiche. Al momento ci basiamo sull’opera gratuita di un gruppo di persone che non è più sufficiente».

Concetto chiaro che si inserisce in un contesto nel quale gli ostacoli sono di tanti tipi, non solo di natura economica: «Ogni anno dobbiamo usare grandi dosi d’inventiva per sopperire a carenze strutturali come l’assenza di spazi chiusi idonei».

La caparbietà e il desiderio di offrire occasioni di crescita culturale hanno dato comunque i loro frutti: «Abbiamo messo su dal niente un grande progetto che ha consentito ad alcuni giovani di maturare esperienza nell’organizzazione di un evento complesso, inoltre – conclude il primo cittadino – stiamo riuscendo a radicare la manifestazione nel territorio coinvolgendo ad esempio le scuole».

Si parte giovedì 27 agosto alle 18 alla cantina Isteddu nella zona artigianale del paese con la presentazione di “L’archeologo” di Valeria Parrella. L’autrice, finalista all’ultima edizione del premio “Strega”, dialogherà con lo scrittore e giornalista Roberto Cotroneo. Alle 22, sempre negli stessi spazi, lo spettacolo-concerto “377: in transito” con musiche, testi e immagini di Sebastiano Dessanay che si esibirà al contrabbasso accompagnato da Peter Waters (pianoforte), Roberto Migoni (batteria e percussioni) e Senio Dattena (voce narrante).

Venerdì 28 alle 10 in piazza Italia “Senza Parole. Piccolo dizionario per salvare la nostra lingua” di Massimo Arcangeli che si confronterà con Rita Fadda.  Ma il protagonista della giornata sarà Giobbe Covatta: prima con un incontro su Celestino, libro per ragazzi di cui firma le illustrazioni (alle 19 in largo Margherita), dopo con “Sei gradi” ironica e amara riflessione su un futuro distopico in cui l’emergenza ambientale costringe l’uomo a drammatiche e stravaganti invenzioni (ore 22 piazza Barigadu).

Sabato 29 altra giornata di grandi appuntamenti; tra tutti spicca per attualità e importanza l’intervento di Stefano Boeri. L’architetto milanese che durante la serrata imposta dalla pandemia ha insistito sulla necessità di ri-abitare gli spazi e sulla centralità dei piccoli comuni, ragionerà su “Quali rapporti tra paesi e città?” assieme a Emiliano Deiana, sindaco di Bortigiadas e presidente dell’Anci regionale, e al giornalista Umberto Cocco. L’appuntamento è alle 22 in piazza Barigadu.

Domenica 30 giornata conclusiva. Tra le proposte spicca la presentazione di “Cuori rossoblu. La Leggenda di Gigi Riva e lo scudetto impossibile del Cagliari” di Luca Telese che parlerà del suo libro assieme a Giancarlo Zoccheddu. Alle 22.30 ultimo appuntamento: il concerto “Tramas” di Noemi Balloi.

Licanìas 2020 è organizzato con il contributo del Comune di Neoneli, della Regione Autonoma della Sardegna (Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport), dell’Unione dei Comuni del Barigadu e della Cantina Isteddu e il supporto numerose associazioni culturali e sistemi bibliotecari. Per maggiori informazioni: info@licanias.it e www.licanias.it

SardegnaEventi24.it

1582 eventi pubblicati

382 notizie pubblicate

0 aziende pubblicate

# Altre Notizie

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • Google+
  • Youtube
  • Feed

TERRA DE PUNT SRL P.IVA 03794090922

Numero REA: 298042 - Iscrizione ROC: n. 32207

SARDEGNAEVENTI24 è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Sassari n. 1/2018

Sede Legale: Via Anglona 7, 09121 Cagliari

Sede Operativa: Viale Trento 15, 09123 Cagliari

X
en Englishfr Françaisde Deutschit Italianopt Portuguêses Español