Italia Eventi 24
LinguaIT
Creazione di una comunità energetica a Villanovaforru

Il Comune di Villanovaforru sta per avviare la creazione di una comunità energetica.

 

– La comunità energetica è un’associazione di persone che consumano l’energia elettrica da esse stesse prodotta.

– La comunità energetica fa capo ad una cabina elettrica precisa, legata ad un determinato impianto fotovoltaico.

– I membri della comunità energetica prendono l’energia dall’impianto fotovoltaico che serve la comunità.

– I membri della comunità energetica non devono installare a casa propria alcun pannello fotovoltaico, alcun inverter e nessun altro impianto, tranne una piccola scatoletta-contatore che misura i consumi di ciascuno. Non devono nemmeno cambiare fornitore.

– La comunità energetica ha delle spese e delle entrate.

– È intenzione del Comune di Villanovaforru accollarsi le spese della costruzione e della manutenzione dell’impianto. Non vi sono altre spese.

– Ciascun membro della comunità energetica continuerà a pagare le sue bollette, ma allo stesso tempo incasserà le entrate della comunità: circa 120-130 euro per ogni megawattora di energia prodotta ogni anno in orario diurno. Per capire quanto sia conveniente fate due calcoli a partire dalla vostra bolletta elettrica.

 

Questo in via generale. È intenzione del Comune di Villanovaforru estendere la comunità energetica a tutto il paese. Per ragioni tecniche e burocratiche abbiamo però deciso di partire dalla cabina elettrica situata davanti all’ex Ial: a tale cabina si appoggiano infatti circa 160 utenze, vale a dire la maggioranza di quelle del centro abitato.

 

Il nostro primo scopo è valutare l’interesse della cittadinanza: capire cioè se e quanti di voi vogliono partecipare alla comunità energetica. A questo fine dedicheremo l’intera giornata di venerdì 29 gennaio. Saranno con noi i tecnici della cooperativa ènostra, che ci accompagnano in questo viaggio. Data la pandemia, è impossibile organizzare una sola assemblea pubblica. Riceveremo perciò i cittadini nelle aule della scuola media, a turno e osservando tutte le norme di sicurezza, negli orari 9-13 e 15-18, per spiegare, rispondere a dubbi, chiarire tutti i punti oscuri. L’invito riguarda prima di tutto i residenti nelle vie direttamente interessate dal progetto. Eccole.

 

Via TUVERI, Via SANLURI, Loc. ROIA PORCU, Viale DELLE TAMERICI, Loc. MUSIUS, Via DELLE GROTTE, Vico I Via DELLE GROTTE, Loca. PERDAS MINDAS, Via BONARIA, Vico BONARIA, Via ARGIOLAS, Via VITTORIO EMANUELE,  Vico I VITTORIO EMANUELE, Vico II VITTORIO EMANUELE, Vico III VITTORIO EMANUELE, Via REGINA ELENA, Vico I REGINA ELENA, Vico II REGINA ELENA, Vico III REGINA ELENA, Via SAN SEBASTIANO, Loc. CU PESAU, Via  CIRCONVALLAZIONE, Viale DEI CARRUBI, Vico I Via DEI CARRUBI.

 

Gli abitanti di queste strade sono invitati a recarsi presso la scuola media entro gli orari indicati, venerdì 29 gennaio. Crediamo che la creazione di una comunità energetica sia un passo avanti enorme per il paese, da ogni punto di vista, compresi quello economico e quello ambientale.

 

Dal Comunicato Stampa del sindaco

SardegnaEventi24.it

1653 eventi pubblicati

424 notizie pubblicate

0 aziende pubblicate

# Altre Notizie

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • Google+
  • Youtube
  • Feed

TERRA DE PUNT SRL P.IVA 03794090922

Numero REA: 298042 - Iscrizione ROC: n. 32207

SARDEGNAEVENTI24 è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Sassari n. 1/2018

Sede Legale: Via Anglona 7, 09121 Cagliari

Sede Operativa: Viale Trento 15, 09123 Cagliari

X
en Englishfr Françaisde Deutschit Italianopt Portuguêses Español