Italia Eventi 24
LinguaIT
Dee Dee Bridgewater conquista il pubblico di Oristano
Dromos Festival 2018
Canta al centro del palco,oppure vicino al pianista,accompagnata dal suono valvolare caldo e vellutato dell'hammond,che ricrea le atmosfere dei club statunitensi del passato

Dee Dee Bridgewater,già a Dromos nel 2008 con Malian Project,dedicato alla sua terra d’origine,poi nel 2014 con To Billie with love,un progetto dedicato a Billie Holiday,ritorna a Oristano per Dromos Festival in questa sera di mercoledì 8 agosto,nella centralissima Piazza Cattedrale,dove parte del ricavato del concerto sarà devoluto alla Curia per il restauro della statua lignea di San Michele Arcangelo.

La voce di Dee Dee Bridgewater è una vera leggenda del Jazz,classe 1950,ha all’attivo oltre 40 anni di carriera,vincitrice nel 2009 e 2011 del "Grammy Award" per il migliori album di Voce Jazz. Nello stesso periodo fece un’importante esperienza cantando nel musical "The Wiz",per il quale meritò un "Tony Award" come miglior attrice protagonista in un musical.

Ebbe la completa maturazione artistica e i primi grandi riconoscimenti a livello di critica e di pubblico dopo essersi trasferita in Francia all’inizio degli anni ottanta,imponendosi come raffinata interprete di un vasto repertorio che spazia dagli standard alle tendenze più recenti.

Ha cantato con artisti che hanno fatto la storia del Jazz come Max Roach,Sonny Rollins,Dexter Gordon e Dizzy Gillespie. Stasera accompagnata dai musicisti Barry Campbell al basso,Charlton Johnson alla chitarra, Skyler Jordan e Monet Owens ai cori,Bryant Lockhart al sax,Curtis Pulliam alla tromba,Farindell “Dell” Smith al pianoforte e organo,e Carlos Sargent alla batteria,omaggia il pubblico di DromosRevolution,con Memphis… Yes,I’m Ready,un appassionante viaggio fra i classici della black music,un sentito omaggio a una delle città che fu culla della lotta per i diritti civili dei neri d’America e,insieme,un tributo musicale a molte delle tematiche sociali,politiche e di costume trattate quest’anno dal festival per ricordare il ’68. Balla sul palco,con il suo lungo abito,occhiali rossi e tantissime croci al collo,un look sicuramente diverso dall’ultimo concerto di Tharros nel 2014,quando la compagnia aerea le aveva smarrito la valigia.

Sul palco si muove elegantemente,e con energia,nonostante non sia più giovanissima,presentando i suoi musicisti alla platea oristanese,che per l’occasione ha risposto positivamente e affettuosamente all’evento.

Duetta con il sassofonista,offre spazio ai musicisti,canta con le coriste,che a turno posso dimostrare le loro qualità artistiche. Spesso si siede elegantemente e canta al centro del palco,oppure vicino al pianista,accompagnata dal suono valvolare caldo e vellutato dell’hammond,che ricrea le atmosfere dei club statunitensi del passato,in una cornice scenografica coloratissima con i simboli del 68 di Mattia Enna.

Il concerto durato due ore,termina con i presenti ormai tutte in piedi,che applaudono,cantano,ballano,in uno spettacolo unico,con Dee Dee che si muove vorticosamente sul palco,si sporge sul pubblico,si avvicina ai suoi musicisti,li corteggia,li coccola,una vera regina del jazz,che chiude il concerto con vari ringraziamenti,omaggiando tutti,non solo se stessa.

Michele Vacca

57 eventi pubblicati

85 notizie pubblicate

0 aziende pubblicate

# Altre Notizie

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • Google+
  • Youtube
  • Feed

TERRA DE PUNT SRL P.IVA 03794090922

Numero REA: 298042 - Iscrizione ROC: n. 32207

SARDEGNAEVENTI24 è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Sassari n. 1/2018

Sede Legale: Via Anglona 7, 09121 Cagliari

Sede Operativa: Viale Trento 15, 09123 Cagliari

X
en Englishfr Françaisde Deutschit Italianopt Portuguêses Español