logo HACCO 2023

Promuovere la Cultura della sicurezza alimentare è alla base del nuovo Regolamento UE 382/2021 che ha apportato alcune modifiche alla normativa (CE 852/2004) sull’igiene dei prodotti alimentari.

Le novità riguardano principalmente tre aree: gestione degli allergeni, ridistribuzione degli alimenti a fini di donazione, importanza della cultura della sicurezza alimentare.

 Per questo motivo 626 School – centro di consulenza e formazione in materia di sicurezza – ha deciso di investire in Sardegna e di proporre agli imprenditori, ai lavoratori e agli artigiani del settore alimentare un evento gratuito, HACCP Sardegna Tour 2023, che si svolgerà inizialmente in 3 tappe tra il 27 febbraio e il 3 aprile.

HACCP Sardegna Tour 2023 è un format divulgativo, che prevede lo svolgimento di seminari tecnici (validi anche come aggiornamento professionale).

L’inaugurazione del tour prevede tre prime tappe, a Sassari, Nuoro e Cagliari. I seminari, della durata di 3 ore ciascuno, saranno così titolati:

La corretta gestione delle criticità e delle intolleranze alimentari nella ristorazione: celiachia, favismo, intolleranza al lattosio”,

saranno fruibili gratuitamente e da considerare a tutti gli effetti validi come aggiornamento professionale per le figure di Operatore Settore Alimentare ( OSA ) responsabile e operatore HACCP.

L’attestato, valido in tutto il territorio regionale, potrà essere ritirato a fronte di un contributo di 10 €.

Queste le date delle tre tappe iniziali di HACCP Sardegna Tour 2023:

SASSARI: Hotel Marini – lunedì 27 febbraio dalle 9:30 alle 12:30,

NUORO: Exmé – lunedì 20 marzo dalle 9:30 alle 12:30 ,

CAGLIARI: Holiday Inn – lunedì 3 aprile dalle 9:30 alle 12:30

 Tutti gli appuntamenti prevedono un coffe break o un aperitivo di chiusura offerto ai partecipanti.

 I seminari tecnici di 626 School hanno come fondamentale obbiettivo la promozione della cultura della sicurezza alimentare, che può diventare maggiormente attuabile laddove è prevista una mission aziendale che includa politiche interne, carte dei servizi e piani di formazione su queste tematiche).

Perché questa esigenza è sempre più concreta?

Il 24 marzo 2021 è entrato in vigore il nuovo Regolamento (UE) 2021/382 che ha apportato alcune modifiche alla normativa (CE 852/2004) sull’igiene dei prodotti alimentari.

Come detto, le novità riguardano principalmente tre aree: gestione degli allergeni, ridistribuzione degli alimenti a fini di donazione, importanza della cultura della sicurezza alimentare.

Il nuovo regolamento evidenzia, in particolar modo, che la Cultura della sicurezza alimentare si basa sulla necessità di aumentare la consapevolezza e di migliorare i comportamenti di tutti i soggetti coinvolti nel settore.

In tal merito l’intervento di sensibilizzazione prevede 3 obblighi e impegni di attuazione: obblighi per gli operatori del settore alimentare (OSA), di istituire e mantenere un’adeguata cultura della sicurezza alimentare, dimostrabile secondo precisi requisiti accertabili; impegno da parte della dirigenza a garantire una chiara comunicazione sui ruoli e responsabilità dell’attività, pianificando controlli e attività di formazione adeguate; attuazione della cultura della sicurezza alimentare secondo la natura e le dimensioni dell’impresa.

Cagliari 11 Febbraio 2023

626 School srl

Segreteria@626school.it

Share via
Copy link
Powered by Social Snap