Opere di Mario Delitala del 1957

Nel polo museale della ex torre dell’acqua Casa Falconieri propone un nuovo progetto di ricerca che mette in mostra opere mai viste del maestro (in foto alcune del 1957).

È dedicato alle opere inedite di Mario Delitala, uno dei più grandi incisori del Novecento, il nuovo progetto di ricerca proposto dal nuovo polo museale Dart – Dolianova Art Museum, alle 18 di venerdì 30 settembre 2022 (in via Carducci a Dolianova).

L’Amministrazione comunale e Casa Falconieri, associazione che da oltre trent’anni si occupa di diffondere e attualizzare i linguaggi dell’arte e incisori a livello internazionale, inaugurano il progetto di ricerca “I luoghi del segno – Mario Delitala, Arte come progetto”.

Dopo ‘ON PAPER IX – Amor(e)’, che ha portato in Sardegna l’artista ucraino di famamondiale Pavlo Pakov e al suo pregevolissimo lavoro, si propone una vera e propriascoperta del maestro sardo che nel 1938 vinse il premio per l’incisione alla Biennale di Venezia.

Con il progetto “I Luoghi del Segno”, giunto al suo venticinquesimo anno di attività, CasaFalconieri prosegue un’esplorazione continua nel territorio internazionale per capire emettere in luce le strade dell’incisione dei grandi maestri.

“Nell’Isola, sospesa tra memoria e futuro, il Museo Dart nella gestione affidata a CasaFalconieri ha il senso della crescita vitale del luogo che abita. Con lo sguardo nelvicino passato mostriamo una preziosa rarità, i tre grandissimi cartoni preparatori che Mario Delitala fece per i mosaici della Camera di Commercio di Trapani”, le parole del direttore scientifico del Dart Dario Piludu.

“È una occasione unica per ammirare le incisioni di Mario Delitala compresa ‘Aratori’, l’opera con cui vinse il Premio Biennale di Venezia”, precisa l’artista Gabriella Locci, alla presidenza di Casa Falconieri.

Tra le opere esposte “tre cartoni preparatori ritrovati”, montati in sequenza con una misuratotale di 282 X 520, contengono anche le correzioni per la decorazione musiva del Salone della Camera di Commercio di Trapani (1957). Inoltre sono presenti due inedite pitture preparatorie su carta per il Sacrario dei Caduti di Agrigento che provengono dall’archivio dell’associazione Mario Delitala.

Tutti i dettagli (compresa la programmazione di concerti dal vivo, presentazione di libri e film e dei laboratori di incisione) saranno forniti all’inaugurazione con visita guidata, inclusa, al piano superiore del museo dell’ex torre dell’acqua, l’esposizione delle opere del L.A.B (laboratorio artistico per bambini), che provengono dal laboratorio di incisione dell’Istituto Pirri 1 Pirri 2, (curato da Casa Falconieri) unico nel suo genere per programmazione e ideazione.

Parteciperanno il direttore scientifico del museo Dario Piludu, il sindaco di Dolianova IvanPiras con l’assessore alla Cultura Francesco Fenu, la presidente di Casa Falconieri Gabriella Locci, il presidente della associazione Mario Delitala Francesco Delitala, il video artista Francesco Casu, il dirigente dell’Istituto Pirri 1 Pirri 2 Valentino Pusceddu, il presidente dell’Ente Concerti Sardegna Carlo Erriu con il direttore artistico Raoul Moretti e il compositore Ettore Carta. Modera la presentazione la giornalista Manuela Vacca.

Il percorso espositivo è visitabile da venerdì 30 settembre a sabato 12 novembre 2022, il venerdì e sabato dalle 17,30 alle 20,30 e la domenica dalle 10,30 alle 13 (o su prenotazione al numero 347 1866055 o scrivendo a casafalc@tiscali.it).

Leggi anche

NASCE IL MUSEO DART

ANCHE GOYA AL SOLSTIZIO D’ESTATE AL DART

Share via
Copy link
Powered by Social Snap