Locandina A tribute to Jimi-

Un tributo a Jimi Hendrix giovedì 11 agosto a Santadi per le anteprime del trentasettesimo festival “Ai Confini tra Sardegna e Jazz”, di scena nel Sud Sardegna con gli appuntamenti della rassegna “Jazz Around”, una sorta di “festival nel festival” che anticipa il cuore della manifestazione storicamente di casa a Sant’Anna Arresi.

Si va in scena alle 21, alla Cantina Sociale con l’esplosivo “A Tribute to Jimi Hendrix”, un omaggio al rivoluzionario chitarrista di Seattle, nato da un’idea di Andrea De Luca, talentuoso bluesman italiano dalle solide collaborazioni d’oltreoceano, legato artisticamente al compianto Jimi, che con questo progetto evidenzia gli affascinanti intrecci ritmici e melodici che vedono il Jazz fondersi con le distorsioni psichedeliche del rock, creando una miscela che ha rivoluzionato la musica moderna. Ad accompagnarlo nel “trip” sonoro, una stella del jazz italiano, il batterista Roberto Gatto, e l’originale e solida struttura di basso di Pierpaolo Ranieri.

I brani di Hendrix, sapientemente arrangiati da Andrea De Luca per chitarra e Lap Steel Guitar, strumento che caratterizza la sua cifra stilistica, daranno così vita a un coinvolgente incontro tra suoni eterogenei che si fondono tra loro per dare vita ad un’unica, incredibile magia, facendo risaltare i riff che hanno fatto la storia della chitarra elettrica. A fare da scenografia al concerto saranno proiettate una selezione di immagini di fotografie che creeranno una “experience” immersiva nelle atmosfere “hippie” dei mitici anni Sessanta/Settanta. “La Musica non mente. Se c’è qualcosa che può cambiare questo mondo, quel qualcosa può solo accadere attraverso la Musica.” (J. Hendrix)

Il concerto di “A Tribute to Jimi Hendrix” comprende una degustazione di vini della Cantina di Santadi e di prodotti tipici della zona. Per informazioni e prenotazioni, è possibile contattare l’Associazione Punta Giara al numero di telefono 0781 188 8246 o all’indirizzo e-mail comunicazione@santannarresijazz.it.

La trentasettesima edizione del Festival Ai Confini tra Sardegna e Jazz è organizzata dall’ Associazione Culturale Punta Giara con il sostegno del MIC – Ministero della Cultura, della della Regione Autonoma della Sardegna (Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport e Assessorato del Turismo, Artigianato e Commercio),  della Fondazione Cammino Minerario di Santa Barbara, della Fondazione di Sardegna, dei Comuni di Carbonia, Iglesias, Masainas, Nuxis, Piscinas, Sant’Anna Arresi, Santadi, Teulada, Villaperuccio; dell’ Unione dei Comuni del Sulcis, dell’Associazione BES, CARAS, Cantina Mesa, Cantina di Santadi, in collaborazione con  il Conservatorio Statale di Musica Giovanni Pierluigi da Palestrina, con la Proloco di Carbonia, la Proloco di Piscinas, l’Associazione Giovani “Su Beranu” di Nuxis, L’Istituto di Istruzione Superiore Giovanni Maria Angioy di Carbonia, il Consorzio Sistema Culturale Sardegna, la Emilia Romagna Music Commission, il  festival Area Sismica, il Ground Music Festival, la Cooperativa Sociale La Locomotiva, la We Insist!Records. Ai Confini tra Sardegna e Jazz fa parte dell’ Associazione I-Jazz, e del  Sardinia Jazz Network.

Share via
Copy link
Powered by Social Snap