Una delle due sculture

È ufficiale: due magnifiche sculture di Costantino Nivola vanno ad arricchire la collezione del Novecento sardo della della Pinacoteca Nazionale di Sassari.

L’acquisizione rientra all’interno del Piano per l’Arte Contemporanea (PAC) promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea, con il quale la Pinacoteca si è aggiudicata un finanziamento di 120 mila euro.

Entrano così a far parte della collezione della Pinacoteca due sculture in marmo che rappresentano uno dei temi maggiormente significativi della ricerca di Nivola, ovvero il binomio figura femminile e figura maschile, Dea Madre e Costruttore, realizzate tra gli anni Settanta e i primi anni Ottanta.

Le opere sono due notevoli esempi della produzione dell’artista, nelle quali la sintesi volumetrica è chiamata a dare forma alla rielaborazione di immagini appartenenti sia ad un passato prenuragico panmediterraneo sia ad un fondo di memorie intime e familiari, cui Nivola resterà sempre tenacemente attaccato.

Leave a Reply

Share via
Copy link
Powered by Social Snap