La fotografa Sara Deidda (scatto di SE24)

A SE24 LA FOTOGRAFA SARA DEIDDA RACCONTA LA SUA PRIMA PROVA CON I BAMBINI
TRA I NOMI DI DOMENICA:
MATHIAS EICK E SOFIA TOMELLERI

Dalla nostra inviata Manuela Vacca

«È stata la mia prima esperienza di fotografia con bambini come soggetto ma in realtà fotografarli è facilissimo in quanto fanno tutto loro. E quando sono in relazione con la musica è una magia e le foto si creano da sole». Così a SE24 la fotografa Sara Deidda.

Nella mostra “Time to future”, esposizione in corso a Berchidda per la trentacinquesima edizione di Time in Jazz, ferma alcuni dei momenti di gioco e di formazione dell’edizione 2021 di Time to Campus e Time to Children (della cura per la formazione dei giovanissimi ha parlato a SE24 Sonia Peana). Ospitata a Sa Casara è visitabile per tutta la durata del festival ogni giorno dalle dalle 10 alle 13 e dalle 16,30 alle 21,30.

Le immagini restituiscono scorci ludici, di sperimentazione e di scoperta dei più piccoli. «Questi scatti sono frutto di una scelta molto difficile, fatta insieme a Sonia Peana – aggiunge Sara Deidda -. Ci sono stati, infatti, tanti momenti belli di stupore e meraviglia e alla fine abbiamo cercato di riassumere tutta l’avventura».

Stessi orari e spazi per le altre mostre temporanee: “Time to Time 2021”, fissa volti e suggestioni di alcune delle tappe dello scorso anno. La firmano, scegliendo rispettivamente il bianco e nero e il colore, Gianfranco Mura e Roberto Sanna.

Non è tutto: ci sono anche le tavole originali di Alessandro Sanna per i libri (entrambi pubblicati da Gallucci) “Nidi di note”, con testi di Bruno Tognolini e musiche di Sonia Peana e Paolo Fresu, e “Crescendo”, con la colonna sonora di Fresu.

Nel primo si racconta un viaggio iniziatico nel mondo della musica di due fratelli mentre nel secondo si intraprende, attraverso la modifica delle forme della pancia materna, un vero e proprio viaggio per immagini nei nove mesi di gravidanza.

Inoltre nei locali di Sa Casara la mostra permanente CasArtCollezione di Arte contemporanea, con opere di artisti nazionali e internazionali. CasArt nasce nel 1997 nell’ambito del progetto PAV (Progetto Arti Visive) e in seguito al generoso contributo degli artisti che negli anni hanno partecipato alle iniziative della manifestazione.

Mathias Eick

TIME IN JAZZ, GLI APPUNTAMENTI DI DOMENICA 14 AGOSTO. La giovane sassofonista milanese Sophia Tomelleri è una degli ospiti attesi per domenica 14 agosto (alle 11 alla chiesa di San Giovanni a Mores). “These Things You Left Me” (Emme Record Label), primo album della vincitrice del prestigioso Premio “Massimo Urbani” nel 2020 è stato inserito tra i 100 album più belli del 2021 dalla rivista Jazzit.

Con il suo quartetto – Simone Daclon al pianoforte, Alex Orciari al contrabbasso e Pasquale Fiore alla batteria – fonde le sonorità della tradizione musicale afroamericana con composizioni originali ispirate al jazz moderno e contemporaneo.

Omaggio a Bob Marley, alle 18, a Banari (parco di Sa Caminera) con il progetto Uhuru Wetu. La cantante Connie Valentini e il contrabbassista Camillo Pace, con Achille Succi al sax e Alfredo Laviano alle percussioni, accompagnano direttamente nel continente africano, cercando un filo che unisca la musica, la cultura e l’idea di libertà e contaminazione fra tutti i popoli.

La sera a Berchidda. Prima la parata della Funky Jazz Orkestra per le vie del paese (dalle 19.30), poi in Piazza del Popolo: alle 21.30 è atteso il trombettista norvegese Mathias Eick. Classe 1979, è considerato uno dei maggiori talenti del jazz, tra i solisti più immediatamente riconoscibili emersi dalla scena musicale del suo paese.

Polistrumentista (suona anche vibrafono, contrabbasso, chitarra e tastiere), col suono della sua tromba e le sue composizioni fortemente melodiche ha ottenuto un riscontro positivo in tutto il mondo firmando nel 2008 “The Door”, il primo dei suoi cinque album da leader per la ECM. Risale allo scorso anno “When we leave”. Lo accompagnano sul palco Hakon Aase al violino, Andreas Ulivo al pianoforte e tastiere, Audun Erlien al basso, e Pal Hausken alla batteria.

A chiudere la serata, da mezzanotte nella piazzetta adiacente all’arena concerti, Time After Time. Lo spazio dopo-concerto curato dal batterista e polistrumentista berchiddese Nanni Gaias ospita, con Giuseppe Spanu alla chitarra e Pier Piras al basso, il cantante, polistrumentista e produttore neosoul romano Ainé (al secolo Arnaldo Santoro).

ALTRI APPUNTAMENTI. Nel calendario 2022 di eventi del festival ideato e diretto da Paolo Fresu ci sono tutti gli eventi legati a Time to children, progetto di attività ludico-creative dedicato ai bambini ideato dalla direttrice artistica Sonia Peana con la collaborazione di Catia Gori

Si inizia, sempre a “Sa colte ‘e s’ Oltijiu” e a Sa Casara, alle 10,30 con il giovane musicista Francesco Cavestri (classe 2003) e il suo laboratorio “Jazz/Hip Hop, due fratelli gemelli”. Alle 17 tocca a Caterina Bellandi, la Zia Caterina che a Firenze, effettua corse gratuite per l’ospedale a favore dei bambini malati e dei loro familiari col suo coloratissimo Taxi Milano 25, ereditato dal compagno morto di cancro.

Direttamente collegato a questa esperienza l’incontro giornaliero in programma per Time to Read, la sezione del festival dedicata ai libri e ai loro autori: al centro dell’appuntamento, alle 19 sempre a Sa Casara, sarà infatti la stessa Caterina Bellandi in dialogo con Gian Matteo Serra e con Alessandra Cotoloni, autrice del libro “Taxi Milano25. In viaggio con zia Caterina, una rivoluzionaria dei nostri tempi” (San Paolo Edizioni, 2021).

CINEMA. Nella rassegna di film e documentari a cura del regista Gianfranco Cabiddu, alle 16 è prevista la proiezione (al Cinema Santa Croce) di “Let’s kiss – Storia di una rivoluzione gentile”, diretto da Filippo Vendemmiati (Genoma Films, 2021), una ricostruzione di anni di lotte di Franco Grillini, storico attivista per i diritti LGBT, che sarà presente per l’incontro della mattina di Ferragosto (alle 11 nella chiesa campestre di San Michele).


Leggi anche:

INTERVISTA A PAOLO FRESU, IL DOMANI DI TIME IN JAZZ? LUMINOSISSIMO COME L’ARCOBALENO

QUANDO A TIME IN JAZZ È TEMPO DELLE GENERAZIONI FUTURE

TOSCA A TIME IN JAZZ: ABBIAMO BISOGNO DI AMORE

TIME IN JAZZ 2022: IL PROGRAMMA DI SABATO 13 AGOSTO

TIME IN JAZZ 2022: IL PROGRAMMA DI VENERDÌ 12 AGOSTO

TIME IN JAZZ 2022, IL PROGRAMMA DI GIOVEDÌ 11 AGOSTO

TIME IN JAZZ 2022, LE DONNE NELLA QUARTA GIORNATA

Share via
Copy link
Powered by Social Snap